FUTURO_REMOTO_2018

La 32° edizione di Futuro Remoto

Futuro_Remoto_2018

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con Futuro Remoto, la “Festa della scienza” realizzata grazie alla sinergia tra Fondazione Idis-Città della Scienza, le sette Università della Regione Campania, il M.I.U.R. – Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, e le principali istituzioni regionali e cittadine. Dopo il grande successo di “Connessioni”, tema a cui è stata dedicata l’edizione 2017, che vanta ben 250.000 visitatori, la nota manifestazione quest’anno ha come tema la “ri-generazione”, il “mettere in circolo”, non solo dal punto di vista strettamente tecnologico ma sociologico e scientifico in tutte le sue declinazioni. L’evento è articolato in quattro giorni, dall’8 all’11 novembre, con ingresso completamente gratuito. 12 le isole tematiche (ciascuna con responsabili scientifici di fama nazionale e internazionale) con 175 soggetti promotori e più di 300 attività, conferenze, seminari, workshop, concerti e speed dating.

Claire® ammessa alla più grande manifestazione di “social innovation” europea

Nel luglio di quest’anno Claire® risponde alla call pubblicata sul sito di Città della Scienza e la proposta viene positivamente valutata dal Comitato Scientifico di Futuro Remoto, destando grande entusiasmo nella giovane start-up. Questa è un’importante occasione per far conoscere un progetto orgogliosamente partenopeo ma con obiettivi di crescita internazionali. Per una realtà come quella di Claire®, attualmente radicata sul territorio napoletano, la partecipazione alla manifestazione è molto sentita perché nei suoi trenta anni di vita Futuro Remoto ha contribuito significativamente ad avvicinare i cittadini alla scienza, alla cultura e all’innovazione tecnologica, favorendo l’incontro tra diverse realtà.

Claire® nel villaggio della scienza

città_della_scienza Claire®, per quattro giorni, si trasferisce nel villaggio della scienza, dove anche quest’anno si prevede la partecipazione di un pubblico numeroso. L’isola tematica nella quale sarà possibile trovarla è Fabbrica Intelligente, insieme ad altri importanti progetti che testimoniano l’innovazione del settore manifatturiero italiano. Il concetto chiave di Claire® si basa proprio sull’ingegnoso sistema brevettato di cui è composta, in grado di rendere versatile gran parte degli astucci commerciali comunemente venduti e utilizzati da fette variegate di consumatori. Si fa riferimento ai più comuni pacchetti di caramelle, gomme, sigarette, che – grazie a Claire® –  diventano veicolo di diffusione e propagazione di messaggi a sfondo pubblicitario, e non solo.

La versatilità di Claire®

Il format di Futuro Remoto rappresenta l’occasione, per Claire®, di far emergere una delle sue più importanti caratteristiche: la versatilità. Lo spazio ricavato da un astuccio commerciale è estremamente flessibile e può ospitare le campagne e le iniziative più disparate. La macchina, pensata e sviluppata come un vero e proprio mezzo di comunicazione, mette in atto un ventaglio infinito di forme comunicative: dalla pubblicità all’informazione specializzata, passando per le iniziative socio-culturali contemporanee. In fondo, come spiega Leda Bologni, ingegnere meccanico che dal 1990 lavora in ASTER, l’agenzia per l’innovazione in Emilia-Romagna: “L’obiettivo di una fabbrica intelligente è creare un insieme di sistemi di produzione che siano adeguati ai bisogni attuali, usando al meglio le risorse disponibili”.

Claire® avvicina il pubblico attraverso una comunicazione innovativa

“Ri-geneare” e “mettere in circolo”: questi gli obiettivi di Claire® nei quattro giorni di manifestazione, attraverso il diretto e attivo coinvolgimento del pubblico. Tanti i laboratori, le dimostrazioni, i giochi e le attività con i quali Claire® accoglierà grandi e bambini alla scoperta dei suoi meccanismi, delle sue potenzialità e delle “buone pratiche” di fruizione. L’esperienza diretta sarà utile per comprendere il valore cognitivo, sensoriale e sociale del mezzo: il pubblico, da semplice spettatore, sarà agente e sguardo attivo della macchina intelligente.

Il senso della manifestazione per Claire®

Macchina_ClaireL’espressione Futuro Remoto si articola in senso ossimorico ma un’attenta interpretazione può fare luce su un significato diverso: il passato, quello remoto, e il futuro, sono destinati prima o poi a farsi presente. Claire® rende possibile, dunque, quell’ossimoro, realizzando un tipo di comunicazione che reinterpreta creativamente il passato in una chiave moderna, riuscendo a precorrere il tempo. Per quattro giorni Città della Scienza sarà un grande laboratorio d’eccezione, nel quale il passato e il futuro fanno spazio a un presente attraverso i tanti ricercatori, startupper, volontari e associazioni che hanno scelto di mettersi in gioco portando il frutto delle proprie innovazioni a contatto con il pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *