Claire Adv

Quali sono le motivazioni che spingono, oggi, un cosiddetto “imprenditore innovativo” ad avviare un’impresa? Secondo un’indagine Istat 2016 sulle neoimprese innovative in Italia, la maggior parte degli startupper italiani è spinta da motivazioni di carattere imprenditoriale e soprattutto da una notevole spinta all’innovazione.

La propensione innovativa, soprattutto per le imprese che intendano affacciarsi anche al mercato globale, rappresenta sicuramente un elemento indispensabile, o forse l’unico in grado di garantire il successo. Il talento creativo e la capacità innovativa sono risorse cruciali specialmente nell’imprenditoria pubblicitaria. A ben vedere, la pubblicità stessa reca in sé il concetto di innovatività, perché la comunicazione cambia di giorno in giorno e anche la percezione che le persone hanno di ciò che li circonda si modifica. In questo la pubblicità riveste un ruolo centrale e ha il compito di introdurre sistemi nuovi per rispondere ad un mondo in continuo mutamento.
L’idea imprenditoriale della N.W.O.A. afferisce al settore delle innovazioni tecnologiche e dei progetti pubblicitari e nasce dalla volontà di lanciare un sistema pubblicitario innovativo, in grado di rendere dinamica e divertente la routine di un acquisto o di una pausa caffè

Due affiatati fratelli – partenopei di nascita e imprenditori commerciali di professione in Francia – hanno messo a frutto la loro esperienza maturata all’estero percependo la potenza di diffusione dei piccoli pack commerciali e studiando un modo per farli diventare un supporto pubblicitario. Come? Apponendo sui quei packaging uno sticker riportante una pubblicità attraverso Claire®, una macchina pubblicitaria, da loro inventata e destinata ad essere stanziata nei migliori esercizi commerciali ad uso degli utenti. La diffusione pubblicitaria che garantisce questa nuova invenzione avverrà anche attraverso un monitor in grado di ospitare spot video.
La capacità di interagire con il pubblico e di capire i bisogni di una clientela variegata hanno offerto lo spunto a questi due giovani per l’ideazione di Claire, che nel mosaico pubblicitario si configura come una tessera completamente nuova.

È stata precisa la volontà di lanciare l’innovativo e ambizioso progetto, di caratura internazionale, in Italia, prima al Sud.
Nel nostro Paese le start-up innovative e le PMI innovative sono in maggioranza (59,8%) localizzate nelle regioni settentrionali. Ma subito dopo le prime cinque regioni nelle quali si attesta la maggioranza delle imprese innovative – Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Lazio e Veneto –  si trova la regione Campania. E proprio qui i founder della N.W.O.A. hanno deciso di impiantare, nel 2017, la sede operativa della loro impresa. Infatti entrambi sono fiduciosi e fieri delle potenzialità del Mezzogiorno, volenterosi di stimolare la crescita del luogo d’origine, e convinti che nuovi prodotti siano in grado di favorire la crescita occupazionale e di incentivare i giovani all’avvio di attività.

La creazione di una start-up richiede la combinazione di risorse vincenti e adeguate, l’audacia in contesti di incertezza, ma soprattutto la lungimiranza, come capacità di muoversi prima dei concorrenti e di contrastare la resistenza al nuovo. Elementi che non mancano sicuramente a chi, come il giovane team della N.W.O.A., considera l’innovazione il cuore pulsante del cambiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *